Il feticismo

feticismo

Il feticismo è una delle disfunzioni sessuali più diffuse, spesso erroneamente definita perversione. Il feticista non riesce ad eccitarsi o a raggiungere l’orgasmo se non in presenza di una particolare parte del corpo del partner, tipicamente i piedi (la forma più conosciuta e diffusa di feticismo), ma anche le mani, o qualsiasi altra parte del corpo; in alcuni casi il feticismo si rivolge a particolari oggetti o comportamenti, come ad esempio l’arrossire in pubblico.

Le fissazioni del feticista

Chi soffre di feticismo non riesce a considerare una persona come un tutto e spesso tende a scomporla in diverse parti, ognuna delle quali gli dà degli stimoli diversi. In particolare questo tipo di fissazione è correlata alla sfera sessuale, in quanto il feticista ha l’urgenza e la necessità di entrare in contatto con la parte del corpo che predilige, altrimenti non può raggiungere l’eccitazione o arrivare all’apice del rapporto amoroso. Molto spesso il feticismo si sposta anche sugli indumenti e gli accessori che sono stati toccati dalla porzione di corpo che predilige, quindi un feticista dei piedi spesso tenderà ad adorare anche scarpe e calze, in moti casi preferendo oggetti chiaramente utilizzati. Il feticista può anche arrivare a spostare la sua fissazione, con il passare del tempo. Quindi un feticista delle mani può spostare la sua fissazione sui guanti, che tenderà a prediligere, fino ad arrivare a preferire di indossare egli steso i guanti.

feticismo

Tipologie di feticismo


Come avviene per la maggior parte dei disturbi psichici, anche il feticismo si manifesta in modo diverso a seconda della persona che ne soffre. Moltissime persone tendono ad essere particolarmente attratti sessualmente da alcune parti del corpo, o da alcuni abiti, senza che questa predilezione sfoci mai in una vero e proprio disturbo comportamentale. Molti casi di feticismo però hanno inizio con l’amore innocente nei confronti di un particolare oggetto, ad esempio le gonne, per poi subire un progressivo crescendo, fino ad arrivare a non poter avere un rapporto sessuale con una donna che indossi i pantaloni, indipendentemente che si tratti della partner.

Quando il feticismo diventa un disturbo


Quando si parla di feticismo si intende sempre un disturbo, più o meno evidente o molesto. Chiaramente una persona che ama i fiori, o i treni, o i guanti, non è necessariamente un feticista. Si arriva al disturbo quando il motivo per cui si hanno rapporti interpersonali o ci si eccita è quello di vedere un treno, o poter salire su un treno. Fonte articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *